<

Le guance rosse e il tempo lento delle coccole

Le guance rosse e il tempo lento delle coccole

img_6353

I malanni di stagione sono passati anche da casa nostra. La “vittima” stavolta è stato il selvaggio. Nulla di grave, altrimenti, probabilmente, non starei qui a scrivere. Tosse, moccola perenne, febbre sufficientemente alta da non aver voglia di combinare disastri. E tempo, tanto tempo da trascorrere insieme. Tempo lento. Tempo di coccole e letture. Tempo di tenerezza.

Era un po’ mogio il selvaggio. In realtà lo è stato per poco più di una giornata ma uno come lui abbacchiato e silenzioso fa impensierire e intenerire anche le stremamme come me. Cosa potevamo fare di meglio allora se non metterci comodi sul lettone? Lui con le sue guanciotte rosse, io con un libro in mano. Io a leggere la sua storia preferita, lui con la testolina appoggiata su di me. Lui a guardarmi con due occhioni giganti e a chiedere ancora una coccola, una carezza, un bacetto. Sembrava di essere tornati indietro a quando era piccolo piccolo e si addormentava solo se stavo accanto a lui.

Niente di grave. L’ho già detto. E quindi si è ripreso in fretta, grazie anche alla “medicina sciroppo”. Ed ecco il tempo dell’aerosol, atteso con impazienza perché accompagnato da una dose supplementare di cartoni. Tempo per stare sul divano a ripassare i classici Disney e riscoprire qualche cartone giapponese anni’80. Tempo sul pavimento a costruire piscine, grattacieli, case, palazzi con i Lego. Tempo con i pennarelli in mano a colorare figure prestampate, perché lui dirige e io coloro. Tempo che scorreva lento non appena si è ripreso. Ed eccoci a riempirlo con libri illustrati letti e riletti anche dieci volte di fila, partite a memory che difficilmente potevano essere più incasinate. E ancora dolcetti preparati insieme nell’attesa che le sorellone tornassero da scuola per fare merenda e acciuffare qualche coccola anche da loro.

Non tutti i mali vengon per nuocere, sicuramente non qualche piccolo malanno di stagione che insieme alla preoccupazione regala un po’ di tempo lento da trascorrere insieme. Uno stare insieme che scaccia i cattivi pensieri!

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: